News

Un nuovo parco, intelligente, che oltre a valorizzare il verde di Milano favorisce il coinvolgimento e la coesione sociale.
 
Dalle ceneri dell’ex Istituto sieroterapico milanese di Serafino Belfanti, in un’area compresa tra il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese, nei pressi della Darsena, sta nascendo un nuovo parco. Si chiama MilanoSmartPark#Segantini, si estende per 90.000 metri quadrati, e ha come obiettivo la valorizzazione dell’ambiente urbano e il ricucimento del tessuto sociale. È un parco social, in questo senso, ma nell’accezione positiva del termine, perché vuole sollecitare la partecipazione attiva dei cittadini, dalla progettazione alla realizzazione alla cura della zona.
 
Il parco, che segue le linee guida del paesaggista francese Michel Desvigne, si trova in un’area a vocazione agricola, un territorio in cui si possono trovare cascine, aree naturali protette e il sistema di canali dei Navigli. Un ambito territoriale che tuttavia non dispone di spazi verdi attrezzati, luoghi in cui le persone possono incontrarsi e socializzare: è per questo che è nato MilanoSmartPark#Segantini, per volere dell’Associazione Parco Segantini onlus (APSo), nata nel 2013 con lo scopo di tutelare e valorizzare la natura e l’ambiente.
 
MilanoSmartPark#Segantini mira a sensibilizzare e stimolare i diversi tipi di frequentatori – cittadini di tutte le età, soggetti svantaggiati, istituzioni, scuole, associazioni ecc. – portandoli a udire i suoni della natura, ascoltare e produrre musica, osservare piante e animali, seguire percorsi sensoriali e gustare i prodotti della terra.
 
Per maggior informazioni, visita il sito www.milanosmartpark.it.
Inviami un'e-mail quando le persone lasciano commenti –

CollEngWorld

Per aggiungere dei commenti, devi essere membro di CollEngWorld!

Join CollEngWorld